Sotai renshu. Grow in pairs!

ALFREDO[1]Sotai renshu

Grow in pairs!

The SOTAI RENSHU is training in pairs. Most of judo practice is done with a partner who sometimes lies in the role of TORI (one who performs the action) and sometimes in the role of UKE (the one who receives the action).

The Seiryoku Zen’Yo Kokumin Taiiku No Kata consists of two forms of exercise: the TANDOKU Renshu (exercise alone) and the Sotai Renshu.

The Sotai Renshu of the Seiryoku zen’yo kokumin taiiku no kata shows two fundamental elements of judo practice, the JU SHIKI (the compliance) and KIME SHIKI (extreme decision).

Did you know that this kata shows a summary of all the techniques of the Kodokan Judo method: ATEMI WAZA, NAGE WAZA, KATAME WAZA?

But let’s get back to the Sotai renshu, training in pairs.

Apart from randori, where the exercise is actively performed by two judokas, without there being the roles of tori and uke, have you ever noticed that the workout in pairs is rarely really practiced by both players?

If you reflect on the role of Tori and Uke in all other exercises, uchikomi, yakusoku geiko, butsukari, kakari geiko, kata, most of the time there is Tori, taken from what he is feeling, and a companion who acts as a “tool” in pending his turn.

This is not Sotai renshu!

Sotai renshu is run by two people with different roles who continuously help each other to understand and improve what we are studying.

In alternating phases they will help each other, in the role of Uke, in correcting a movement and better understanding a technique performed by Tori if he is more experienced jodoka, and, also, if necessary, to help and cheer up the other when he is exhausted by fatigue.

All exercises performed in pairs must respect this attitude in the relationship between Tori and Uke.

This is Sotai Renshu! Think of the benefits that you can foster in your students if you explain what is the correct mental attitude of the Sotai Renshu:

• In understanding the principles of judo

• In learning your explanations more quickly

• In developing their education with your teaching

• “I and the others, in harmony, to grow and progress together”

Please understand that all this and much more has to first be learned, and then taught.

This is the DIDACTICS OF JUDO, you can study it in my on-line platform: myjudoisyourjudo.com.

Alfredo Vismara Hanshi Dai Nippon Butokukai

Gli acquisti che consiglio
Amazon-Box creato da Giuseppe Frattura

Sotai renshu. In due per crescere!

ALFREDO[1]Sotai renshu. In due per crescere!

Il SOTAI RENSHU è l’allenamento in coppia. La maggior parte della pratica del judo è eseguita con un compagno che a volte si trova nel ruolo di TORI (colui che esegue l’azione) e in altre in quello di UKE (colui che riceve l’azione).

Il SEIRYOKU ZEN’YO KOKUMIN TAIIKU NO KATA è composto da due forme di allenamento, il TANDOKU RENSHU (allenamento da soli) e SOTAI RENSHU.

Nel Sotai renshu del Seiryoku zen’yo kokumin taiiku no kata vengono mostrati due elementi fondamentali nella pratica del judo, il JU SHIKI (la cedevolezza) e KIME SHIKI (la decisione estrema).

Sapevi che l’insieme di questo kata mostra una sintesi di tutte le tecniche del metodo Judo Kodokan: ATEMI WAZA, NAGE WAZA, KATAME WAZA?

Ma torniamo al Sotai renshu, allenamento in coppia.

Ti sei mai accorto che l’allenamento in coppia NON AVVIENE QUASI MAI, a parte la pratica del randori dove l’esercizio è eseguito da due judoka, ma non esistono i ruoli di tori e uke?

Se rifletti sul ruolo di Tori e Uke in tutti gli altri esercizi, uchikomi, yakusoku geiko, butsukari, kakari geiko, kata, il più delle volte esiste Tori, preso da quello che sta provando, e un compagno che fa da “attrezzo” in attesa che venga il suo turno.

Questo non è Sotai renshu!

Sotai renshu è eseguito da due persone che con ruoli diversi si aiutano a vicenda nel capire e migliorare quello che stanno studiando.

A fasi alterne si aiutano, nel ruolo di Uke, nel correggere un movimento, a comprendere meglio una tecnica eseguita da Tori se è più esperto, ad aiutare chi è provato dalla fatica se necessario.

Tutti gli esercizi eseguiti in coppia devono rispettare questo atteggiamento nel rapporto fra Tori e Uke

Questo è SOTAI RENSHU!

Pensa ai benefici che puoi produrre nei tuoi allievi se spieghi come si pratica il SOTAI RENSHU:

  • nella comprensione dei principi del judo
  • nell’apprendere più rapidamente le tue spiegazioni
  • nell’educazione che sviluppi in loro con il  tuo insegnamento
  • “io e gli altri, in armonia, per crescere e progredire tutti insieme”

Pensa però che tutto questo e molto di più va prima appreso in un percorso e poi insegnato

E’ la [ DIDATTICA DEL JUDO] e puoi seguirla iscrivendoti a myjudoisyourjudo.com

 

Alfredo Vismara Hanshi Dai Nippon Butokukai

Gli acquisti che consiglio
Amazon-Box creato da Giuseppe Frattura